PAFF, nasce a Pordenone il Palazzo Arte Fumetto Friuli

PAFF. Oggi vi parliamo del Palazzo Arte Fumetto Friuli (P.A.F.F.!). Sulla pagina Facebook ufficiale ci viene presentato come “un progetto innovativo e intelligente” pensato per “dare a Pordenone un’attrazione turistico-culturale costante capace di far scoprire anche alle altre sue bellezze durante tutto l’anno e non soltanto in occasione di costosi eventi spot di qualche giorno”.

Nella descrizione leggiamo ancora: “Un’occasione per visitare la città per scolaresche, famiglie, persone di tutte le età, livelli culturali, interessi grazie alle numerose interazioni che il fumetto ha con altri linguaggi: musica, cinema, arte, design, letteratura, giornalismo ecc). Un luogo non solo turistico ma anche di svago-aggregazione shop, ristorazione, ludoteca, spazio lettura, spazio bimbi e formativo con corsi, mostre, didattica, produzione, eventi”.

PAFF – L’intervista al promotore Giulio de Vita

Giulio de Vita, promotore dell’iniziativa, è stato intervistato da JustNerd.it (cliccate sul link per l’intervista completa). Ecco un estratto:

“Il nome è l’acronimo di Palazzo Arte e Fumetti Friuli, ma è anche l’onomatopea fumettistica che solitamente si accompagna allo schiaffo. Ecco, io vorrei che il PAFF fosse uno schiaffo morale alla mentalità che ancora vede i fumetti come una realtà artistica minore, nonostante in numerose metropoli del mondo siano presenti imponenti musei dedicati al fumetto. Prendi il Centre Belge de la Bande Dessinèe o il Musee Hergè( dedicao a Tin Tin) di Bruxelles, sono realtà molto apprezzate e con un’identità facilmente riconoscibile”.

Commenti

commenti

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com