Gambit bisessuale? La proposta di James Asmus e la risposta della Marvel Comics

Gambit, il noto mutante della Marvel Comics, è bisessuale? Lo scrittore James Asmus, secondo il sito web CBR, aveva intenzione di rivelarlo all’interno della sua serie pubblicata nel 2012, illustrata da Clay Mann.

Chi ha letto questo fumetto sa che non è accaduto niente del genere. Come mai? L’autore l’ha spiegato ad un fan, chiarendo che era seriamente intenzionato a sorprendere i lettori con questa rivelazione, ma non gli è stato permesso di farlo.

Gambit secondo Asmus

Ecco la sua risposta: “It’s true that I was interested in revealing Gambit to be bisexual in our series – with us first seeing him seduce a man on one of his missions, and soon thereafter meeting a member of the thieves guild Gambit previously had a more significant relationship with in his pre-X-Men debut. I never got past pitching the first part, though, as word came down we wouldn’t be redefining the character as such.

Inoltre, ha precisato di non sapere chi è stato a bocciare la sua idea, considerato che il suo editor Daniel Ketchman è un uomo meraviglioso che si impegna per dare voce alle diversità LBGT nei fumetti. Infatti, Ketchman non gradiva semplicemente il “come” lo sceneggiatore aveva strutturato questa rivelazione.

Asmus ha poi aggiunto che la bisessualità dell’X-Man Gambit non è mai stata esclusa categoricamente in una storia, quindi in futuro la questione potrà essere affrontata da altri autori

Commenti

commenti

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com